Piante aromatiche in vaso: molte non sfigurano tra le piante ornamentali

Piante in vasoPiante aromatiche in vaso: non tutti possono possedere un pezzo di terreno dove piantare piante aromatiche tuttavia anche chi ne è privo non deve disperare, molte piante aromatiche in vaso vivono bene anzi alcune si trovano proprio benissimo.

Le piante aromatiche in vaso inoltre hanno  la fortuna di essere mobili cioè di poter essere ritirate durante la brutta stagione in un luogo più idoneo alla loro esistenza.

Per esempio l’erba limoncina o erba Luigia è fra le piante aromatiche in vaso una di quelle che vi si trova meglio.

Fra le piante aromatiche infatti è fra quelle che temono il gelo e quindi non è possibile piantarla in piena terra dove il clima d’inverno è rigido.

In vaso si trova a meraviglia perché può essere situata in un luogo soleggiato e riparato durante la bella stagione per poi essere spostata al riparo in un posto luminoso non raggiungibile dal gelo quando le nebbie autunnali e il gelo dell’inverno si avvicinano.

Inoltre avere un angolo del balcone riservato alle piante aromatiche in vaso può essere molto comodo.

Innanzitutto le loro aromatiche foglie sono sempre fresche e pronte per essere raccolte inoltre sono sane in quanto sai come sono state coltivate,  non meno importante si risparmia.

A volte per un piccolo mazzetto di “odori” vengono richieste cifre assurde e coltivando le piante aromatiche in vaso quella cifra viene risparmiata.

Se poi vuoi conoscere le strategie per avere un orto produttivo anche se non ne hai mai avuto uno ho quello che fa per te.

Scopri la mia completissima opera sull’orto dove ti svelo come ottenere  piante aromatiche, ortaggi e piccoli frutti tutto l’anno sia in piena terra che sul terrazzo cliccando qui sotto questo banner

 

banner prodotto orto copia

 

Ecco le magnifiche 3, ovvero le 3 piante aromatiche in vaso che non possono mancare nella tua collezione di piante aromatiche.

 

 La salvia: quella a foglie variegate è più ornamentale

La salvia sta bene in un grosso vaso con un ottimo drenaggio,  pieno di terriccio universale ricco di materia organica

Vuole, per vegetare folta e rigogliosa,  una posizione riparata e al sole.

Se riesci a posizionare questa pianta aromatica in vaso contro un muro starà a meraviglia protetta da quest’ultimo e potrà anche beneficiare del calore che emana, tieni presente che la salvia è piuttosto freddolosa.

Ve  ne  sono molte varietà tutte interessanti anche come piante d’ornamento ma trovo che anche la salvia comune con le sue foglie pelosette e grigie stia molto bene contro un muro giallo o contro uno sfondo verde.

I suoi lunghi steli fiorali che portano fiori di colore vario, dal viola, al blu, al bianco sono molto ornamentali e spiccano contro uno sfondo giallo o verde.

Se vuoi una salvia più ornamentale cerca le varietà a foglie variegate ve ne sono con variegature gialle, con  foglie argentee, variegate con due tonalità di verde (Salvia tricolor)

Insomma la salvia può davvero diventare un cespuglio che se ben tenuto e se si trova bene nel posto dove l’hai collocato diventa una pianta aromatica in vaso che non sfigura fra le piante ornamentali.

Unica pecca è l’ingombro perché un cespuglio di salvia con gli anni può diventare davvero grande e  a questo punto le soluzioni possono essere due.

La prima è dividere la pianta  all’inizio della primavera  mettendo le due parti in due vasi separati.

Se collocati all’ombra ma in posizione molto luminosa e ben innaffiati ben presto emetteranno foglioline nuove e così avrai moltiplicato la tua salvia.

Oppure,seconda soluzione, la regali e ti rassegni ad allevare un’altra piantina di salvia.

Mi spiace sempre privarmi di una delle mie piante aromatiche in vaso che hanno passato lunghi anni con me e che ormai sono legnosi esemplari con fogliame non molto folto ma con una spiccata personalità.

Un vero appassionato fatica e soffre quando deve separarsi da una delle sue beniamine quindi per non incorrere in questi spiacevoli momenti vi è un’altra soluzione.

Cercare fra il vasto genere Salvia, che annovera centinaia di specie, quelle che hanno un portamento più contenuto e che quindi sono piante aromatiche in vaso che stanno bene  in uno spazio non troppo ampio.

Ecco alcune varietà di salvia di portamento  compatto che stanno bene come piante aromatiche in vaso anche se il contenitore non è troppo capiente e lo spazio è poco.

Inizio dalla “Salvia lavandulifolia” che è una salvia con le foglie strette, allungate e persistenti,molto aromatiche, dal colore tra il verde e il grigio.

Originaria della Spagna resiste sino a -10 ma se è   pianta aromatica in vaso consiglio sempre di coprire il vaso perché le radici non abbiano a gelare.

Interessante per la sua compattezza, per la sua altezza, non supera i 40 cm, per la sua bella e appariscente fioritura con fiori blu.

Salvia officinalis “Kew Gold” è una salvia molto decorativa perché il suo fogliame è completamente giallo.

E’ piccola, altezza cm 40, con un fogliame molto bello e portamento compatto ha tutto per piacere ma vacci piano ad innamorarti di lei.

Questa bellezza è capricciosa nel senso che è difficile farla ambientare, inoltre è freddolosa a -5 già ci sono problemi.

Se vuoi avere fra le tue piante aromatiche in vaso questa bellezza un po’ sdegnosa trovale un posto al sole fra altre piante aromatiche di colore verde per valorizzarla e non spostarla più.

Trascorrerà la bella stagione nel posto scelto sperando sia di suo gradimento altrimenti se vedi che deperisce senza crescere prova a spostarla.

Fai attenzione  alle annaffiature che vuole regolari ma non troppo frequenti.

In autunno la ritirerai in veranda luminosa dove non gela o in serra per riportarla al suo posto in primavera, finito il pericolo di gelate, dove tornerà a fare la sua ornamentale figura sino all’autunno seguente.

Per esperienza so che quando una delle piante aromatiche che abbiamo ci ha fatto patire e finalmente siamo riusciti  a soddisfare tutte le sue esigenze e la vediamo bella e rigogliosa ci pare un delitto togliere anche una sola piccola foglia.

Vedrai che capiterà anche a te con questa bella e quasi impossibile,   quindi ti consiglio di tenerla come pianta aromatica in vaso per bellezza e prendere un’altra contenuta varietà di salvia le cui foglie   serviranno per le tue ricette di cucina.

L’ultima cultivar di salvia che ti consiglio  è la salvia officinalis “Minor alba” che  esibisce la sua abbondante fioritura bianca a tarda primavera.

Se ti piacciono le fioriture bianche, se vuoi fra le tue aromatiche in vaso una varietà di salvia contenuta e nello stesso tempo profumata e ornamentale se ti indirizzi verso questa varietà fai   senza dubbio una buona scelta.

Sul tuo balcone, se sei appassionato di aromatiche, non puoi non mettere qualche piantina di basilico che col suo intenso profumo insaporirà i tuoi piatti.

Ve ne sono di tante varietà le più belle e appariscenti hanno le foglie di colore porpora ugualmente profumate ma insolite e che danno un bel colpo d’occhio.

Guarda il video post dove potrai vedere le piante di basilico che pianto con soddisfazione ogni anno, di differenti varietà e ascolta dalla mia voce le tante notizie su questa aromatica profumata e popolare

Fra le aromatiche una delle più note è il basilico

 

Un piccolo cespuglio odoroso che non può mancare

timo(foto5)Ho già parlato del timo,  in un precedente post ma non posso non parlarne qui fra le piante aromatiche in vaso essendo una aromatica rustica, profumata, di taglia contenuta che prospera anche in un piccolo contenitore.

Per crescere rigogliosa abbisogna di pochi ma importanti accorgimenti: terreno ben drenato e non troppo fertile, innaffiature regolari ma scarse, posizione riparata e sole soprattutto tanto sole.

Il timo è un cespuglietto con piccole foglie odorose, perenne,  che in tarda primavera fiorisce con piccoli fiori che lo ricoprono quasi del tutto rendendolo molto ornamentale.

Con tutte queste sue qualità entrerà nel tuo cuore così come è entrato nel mio.

E’ una piccola pianta che fra le tue aromatiche in vaso esibirà al meglio tutte le sue virtù.

Si farà notare dalla tarda primavera sino alla fine dell’estate per la sua fioritura abbondante che può essere violetta, rosea o bianca a seconda delle varietà.

Sarà sempre disponibile quando vorrai prendere le sue aromatiche foglie, il timo è pianta perenne che sopporta anche periodi di gelo non troppo intenso e prolungato.

Inoltre se come ritengo ti piacerà proprio tanto potrai farne una collezione in quanto  le sue varietà sono davvero numerose. 

 

Fra le aromatiche più note ecco il rosmarino

Fra le piante aromatiche in vaso non potevo non parlare  del rosmarino fra le piante aromatiche una di quelle più note.

Tuttavia affermare che il rosmarino è fra le piante aromatiche in vaso una di quelle che ci sta meglio non è del tutto esatto.

Il rosmarino con il tempo diventa un arbusto che in piena terra e in condizioni ottimali può raggiungere l’altezza di due metri.

Quindi abbisogna di un grosso vaso capiente se vuoi che si sviluppi al meglio munito di un ottimo drenaggio e riempito con terreno non troppo fertile ma sciolto e leggermente sabbioso.

Attenzione all’acqua, che le annaffiature siano rade, e accertati che il terreno sia ben asciutto prima di innaffiarlo nuovamente infatti il rosmarino teme i ristagni d’acqua.

Colloca il contenitore in posizione rigorosamente assolata, se lo posizioni contro un muro è meglio,  puoi collocarlo anche isolato rispetto alle altre tue piante aromatiche in vaso.

Questa pianta ha il vantaggio di sopportare abbastanza bene  il vento non per nulla il rosmarino lo si trova spontaneo lungo la fascia costiera.

Il suo nome ricorda il mare anche se non tutti si trovano d’accordo sulla sua etimologia.

Secondo alcuni il nome rosmarino deriverebbe dal latino rosa=rosa e maris=mare, cioè “rosa del mare”, per altri invece deriverebbe sempre dal latino ma da ros=rugiada e da maris=mare cioè “rugiada del mare”.

Infine c’è chi pensa che il suo nome derivi dalle  parole latine rhus= arbusto e maris=mare cioè “arbusto di mare”.

In ogni modo questo grande arbusto richiama sempre il mare anche per i suoi fiorellini di colore azzurro che ricordano l’acqua marina e che formeranno un punto di attrazione durante l’estate fra le tue piante aromatiche in vaso.

Negli esemplari giovani le sue foglie strette molto odorose, di un bel verde scuro sulla pagina superiore e di un verde molto più chiaro quasi bianco nella pagina inferiore, ricoprono tutta la pianta con un effetto molto ornamentale mentre negli esemplari adulti sono più rade in quanto i rami si lignificano.

Non è necessario potare il rosmarino in modo severo: limitati a togliere i rami che fanno la chioma disordinata e se la pianta è vecchia puoi togliere qualche ramo legnoso per rinnovarla.

Pota in primavera prima della ripresa vegetativa.

Per il suo apparato radicale profondo ed esteso ogni due anni, a differenza di  altre aromatiche in vaso, occorre rinvasarlo, accorciare le sue radici e cambiare completamente la terra sfruttata.

Operazione non da poco da svolgersi almeno in due persone specie se hai collocato il tuo esemplare in uno di quegli orci toscani così belli alla vista ma fragili e pesanti.

Se hai un balcone piccolo il consiglio migliore che ti posso dare è di prenderti una piantina di rosmarino giovane che collocherai in un contenitore non troppo grande.

Riacquisterai un’altra giovane piantina quando il vaso nel quale hai collocato il tuo rosmarino è diventato troppo piccolo per contenerlo.

Se invece sei come me che si affeziona a ogni singolo esemplare delle sue piante aromatiche in vaso, non ti resta che fare buon viso a cattivo gioco aumentando gradatamente il diametro del contenitore nel quale hai collocato il tuo rosmarino sino ad arrivare all’orcio toscano di cui sopra.

A quel punto sarà diventato un arbusto imponente, vero punto focale del tuo terrazzo in tutte le stagioni con le sue foglie perenni, la sua azzurra fioritura e i suoi rami legnosi e contorti che danno ad ogni esemplare una ben definita personalità.

Non sarà più una fra le tue piante aromatiche in vaso ma il tuo rosmarino quello che ha condiviso molti anni della sua vita insieme a te.

Il rosmarino è una pianta aromatica longeva quindi potrai cogliere a lungo le sue strette foglie che sono non solo ricche di oli essenziali e quindi molto aromatiche ma sono anche digestive e stimolanti.

Quindi se già non l’hai procurati una piantina di rosmarino che potrai trovare  a poco prezzo e con facilità e inizia la tua vita con lei, te ne troverai contento.

Fra le piante aromatiche in vaso è una di quelle irrinunciabili.

Molto ci sarebbe ancora da dire sulle piante aromatiche  e in particolar modo sulle piante aromatiche in vaso ma il tempo tiranno mi fa concludere qui questo post.

A questo punto non mi resta che inviarti un dolce affettuoso saluto da

mia-firma

One Response

  1. Mary Ciraci 6 luglio 2013

Leave a Reply