Piante aromatiche da giardino: le piante aromatiche più ricercate

Le piante  aromatiche da giardino non comprendono tutte le piante aromatiche.

Alcune di esse non sono troppo adatte ad essere inserite in un giardino che vuole essere anche ornamentale.

Le piante aromatiche sono una categoria di vegetali molto ricercata sia per la sua utilità che per il suo profumo. Infatti sono per la maggior parte profumate quindi può essere un ottimo inizio coltivare alcune di queste piante nel proprio giardino.

Prima di trattare l’argomento specifico delle piante aromatiche da giardino, chiamate cosi perchè stanno bene anche in vista e non solo nell’orto, voglio darti qualche indicazione generale sulle piante aromatiche.

E’ possibile dedicare sempre in giardino un angolo a queste aromatiche per poter godere sia del loro profumo sia delle loro parti, fiori o foglie a seconda della pianta aromatica in oggetto, che forniranno un grato complemento alle tue ricette.

Le piante aromatiche sono caratterizzate  dal loro profumo intenso e piacevole per l’uomo, anche nel loro nome riportano questa definizione infatti il significato di aromatico è “che emana aroma”.

Le piante aromatiche da giardino non sfuggono a questa regola e un consiglio che mi sento di darti è di posizionarle vicino a dove mangi o ti riposi per godere del loro intenso e piacevole profumo.

La maggior parte delle piante aromatiche sono piante rustiche, che si ammalano molto difficilmente, che non occorre concimare e che richiedono innaffiature scarse.

Sono le piante perfette se sei un principiante: anche se la pratica ti fa difetto con poche semplici regole otterrai molte soddisfazioni.

Per coltivare la maggior parte delle piante aromatiche da giardino, a parte alcune eccezioni, occorre:

  • terreno ben drenato senza ristagni d’acqua;
  • posto al sole e molto luminoso;
  • scarse annaffiature;
  • poco concime.

Queste sono indicazioni generali che vanno bene un po’ per tutte le piante aromatiche da giardino anche se alcune fanno eccezione come per esempio la menta.

 

La menta: un’aromatica atipica che ama l’acqua

Questa pianta aromatica che appartiene alla famiglia delle Laminaceae cresce bene a mezz’ombra, anche se richiede zone luminose, e fa eccezione fra le piante aromatiche perché cresce non solo in suolo umido ma a volte le sue radici sono addirittura nell’acqua!

La menta con le sue numerose varietà ama l’acqua e i terreni umidi vicini agli stagni dove si sviluppa rigogliosa.

Preferisce un suolo fertile e leggermente umido quindi se la pianti in vaso che il terreno sia fertile e non lesinare con le annaffiature.

Sono stata indecisa se mettere fra le piante aromatiche da giardino questa aromatica perenne e stolonifera con radici che penetrano in profondità nel terreno e che è molto diffusa anche allo stato selvatico.

Tuttavia se nel tuo giardino vi è una zona umida dove le altre piante hanno difficoltà a crescere puoi piantare questa utile aromatica che attecchirà con facilità diffondendosi anche troppo rapidamente e formando grossi cespi che hanno un altezza che varia dai 40 ai 60 cm.

La menta sopporta inverni anche rigidi la sua parte aerea muore ma ricaccia abbondantemente in primavera.

Merita un posto fra le piante aromatiche da giardino per il suo fresco profumo apprezzato sin dall’antichità.

Nelle tombe egizie ne sono state trovate intere piante e viene citata in un papiro egizio del 1500 a.C.

I greci e i romani la tenevano in gran conto per le sue proprietà medicinali e Plinio il Vecchio, scrittore e scienziato romano, ne loda le sue numerose proprietà curative.

Infatti la menta è uno stimolante delle funzioni gastriche, è un antisettico e un tonificante.

Fra le piante aromatiche da giardino è quella che contiene il mentolo che rinfresca la bocca e viene usato in numerosi colluttori per lenire il mal di gola mentre il dopoparba al mentolo rinfresca e sfiamma la pelle del viso.

Vale davvero la pena di tenere questa pianta solo per poterne masticare qualche aromatica fogliolina o impiegare le sue odorose foglie nelle bibite estive o in tisane rinfrescanti

Le foglie della menta possono essere essiccate per poter gustare il suo fresco profumo anche nei mesi invernali.

Le sue varietà sono davvero tante alcune sono state create per essere anche piante ornamentali che non sfigurano in una collezione di piante aromatiche da giardino.

Fra queste voglio ricordare la menta peperita “Varietà officinalis forma rubescens” particolarmente aromatica e decorativa con le sue foglie screziate di rosso e i fiori rosso bruni.

Un’altra varietà particolarmente adatta ad essere inserita nelle piante aromatiche da giardino è la menta peperita, chiamata menta bianca per le sue bianche infiorescenze, che fornisce un’essenza aromatica di elevata qualità.

Quindi la menta si inserisce a pieno titolo fra le piante aromatiche da giardino che hanno doppia utilità: sono piante utili perché hanno numerose qualità organolettiche, sono nello stesso tempo gradevoli a vedersi e possono vantare un profumo intenso e piacevole.

Un’utile e importante pianta officinale che è  ottima in cucina e non è molto conosciuta è l’anice verde che non dovrebbe mancare nell’orto ma sta bene anche in giardino con la sua vistosa fioritura bianca ad ombrelle.

Con i suoi semini se ne fanno tisane ottime per contrastare diversi disturbi e il profumo e il gusto  dei suoi piccoli semi la fanno amare in cucina non solo perchè insaporisce diversi cibi ma anche perchè essendo un potente digestivo contribuisce alla loro digestione.

Scopri di più su questa utile pianta officinale cliccando qui sotto questo banner

 

banner opera anice verde copia

 

La salvia: l’imbarazzo della scelta

Un’altra aromatica che sta bene sia nell’orto che in giardino è la salvia con le sue numerose varietà.

Appartiene alla famiglia delle Labiate ed è ricchissima di specie se ne contano ben 950 spaziando dalla salvia splendens che è solo ornamentale, alla salvia scalea impiegata in profumeria, alla salvia officinalis così utile in cucina.

Tutte vogliono sole, terreno ben drenato, annaffiature scarse e richiedono poche cure.

Sono piante sempreverdi, rustiche con varietà che non sfigurano fra le piante aromatiche da giardino.

La salvia è un’aromatica che secondo me non viene sfruttata appieno come pianta ornamentale in tutte le sue varietà.

Tuttavia vi è una cultivar di salvia che ha stancato e molti hanno sviluppato una vera e propria antipatia nei suoi confronti.

Effettivamente è così frequente da risultare onnipresente.

Si notano intere aiuole ornate con salvia splendens con piante tutte uguali che fioriscono con le loro spighe rosse da giugno a settembre e formano vistose aiuole anonime tutte simili fra loro.

Usata ed abusata troppo e per troppo tempo non ti consiglio di inserire la salvia splendens fra le piante aromatiche da giardino.

Eppure la vera salvia splendens, non quegli ibridi annuali di piccole dimensioni che sembrano clonati e che troppe amministrazioni comunali impiegano nelle aiuole pubbliche, è una pianta magnifica alta 1,20-1,50 cm con un aspetto vigoroso ma nello stesso tempo leggiadro e con una fioritura mozzafiato.

La pianta, con una fioritura che da giugno si prolunga sino a novembre, si ricopre di spighe lunghe anche 20 cm con numerosissimi fiori rossi che ne fanno una macchia rossa che spicca nel verde attorno a lei in modo indimenticabile.

Ho avuto la fortuna di ammirarne una in piena fioritura nel giardino di un appassionato che mi ha fatto riconciliare con queste salvie bistrattate e che credevo indegne di far parte delle piante aromatiche da giardino.

Tuttavia se la mia descrizione ti ha intrigato e anche tu vorresti entrare in possesso di questa meraviglia vegetale ti dico subito che non è così facile.

La pianta, la vera salvia splendens var. splendens è pianta per veri appassionati che va cercata con calma e tenacia.

Inoltre originaria del Brasile come tutte le belle brasiliane è freddolosa, un solo grado sotto zero può esserle fatale.

Quindi o abiti nella bella Sicilia, come il mio amico, dove d’inverno il clima è mite o in altre zone dove in inverno le temperature non scendono sotto lo 0 oppure non ti resta che tentare la coltivazione in vaso come un altro appassionato, che abita nei dintorni di Varese, sta facendo.

Piantata in un grosso mastello di legno la vera salvia splendens var. splendens, tenacemente ricercata e amorosamente accudita, ha trascorso la primavera e l’estate in posizione molto luminosa ma riparata fra le piante aromatiche del suo giardino.

Ritirata in serra calda ai primi freddi, svernerà fra le piante tropicali e verrà riportata fuori quando il pericolo di gelate sarà quanto mai remoto per riprendere il suo posto in prima fila fra le piante aromatiche da giardino di questo appassionato.

Naturalmente la salvia splendens è solo una delle tante varietà di salvia che non solo sono ornamentali come lei ma sin dall’antichità sono state tenute in grande considerazione come piante curative e medicinali nonché come ottimo condimento in cucina.

Anche la comune salvia officinalis con le sue foglie grigie e la sua fioritura violetta non sfigura fra le piante ornamentali.

Piantata contro un muro diverrà un folto cespuglio sempreverde che fiorirà in violetto spiccando fra le piante aromatiche da giardino piantate vicino a lei.

La più bella fra le salvie officinalis ricercata sia per uso culinario che per la sua bianca fioritura è la “salvia officinalis albiflora” così chiamata per la sua abbondante candida fioritura estiva.

Da non molto tempo sono state immesse in commercio varietà con fogliame variegato come la salvia officinale “bicolor” con portamento compatto e con un bel fogliame variegato di crema e di verde.

Questa cultivar è ottima anche per chi volesse coltivarla in un capace vaso ed è ugualmente efficace come pianta adatta ad uso culinario.

La mia preferita che ho messo fra le piante aromatiche che coltivo e che ho piantato sia nell’orto che nel mio giardino è l’umile, ma non meno bella, salvia officinalis latifoglia (a foglia larga).

Innanzitutto mi serve per una gustosissima ricetta cioè “le foglie di salvia fritte” e poi è davvero molto ornamentale perchè le sue foglie lanceolate pelosette e grigie spiccano nel periodo invernale contro un muro di colore giallo caldo.

La salvia non ama il gelo troppo intenso e se nella tua zona le gelate sono prolungate e ripetute ti conviene fornire a questa pianta aromatica un riparo.

Molto adatto è un muro che rilascerà il calore nel periodo freddo oppure la puoi coprire con un telo di tessuto non tessuto.

Vi sono appassionati che hanno scelto di collezionare fra le piante aromatiche da giardino le varie cultivar di salvia.

Ve ne sono davvero tantissime non c’è che l’imbarazzo della scelta con fioriture che vanno dall’azzurro pallido al violetto al rosa.

Un’ottima scelta di varietà la trovi a questo link

http://www.vivaipriola.it/perenni?specie=Salvia

ne hanno ben 62 varietà!

Tutte queste cultivar alla loro bellezza uniscono la loro indubbia utilità infatti tutte le salvie officinalis hanno un’azione antisettica ma anche calmante e digestiva.

Non per nulla il nome salvia deriva dal latino salvus  (sano) o Salus  (salute) a simboleggiare le grandi proprietà curative che i romani attribuivano alla savia.

Quindi per concludere ti consiglio di inserire fra le piante aromatiche da giardino anche la salvia se già non l’hai.

Vorrei parlarti di altre piante aromatiche che non sfigurano in giardino ve ne sono diverse e tutte degne di nota ma il tempo tiranno non me lo consente.

Mi riprometto di riprendere questo affascinante argomento e di parlare di altre piante aromatiche da giardino fra le quali vi sono il rosmarino e il basilico con tutte le loro numerose cultivar.

Scopri quali sono le piante aromatiche che con passione coltivo nel mio orto, le potrai ammirare in questo video post insieme a tante altre notizie su di loro.

Le aromatiche svelati tutti i loro segreti 

Adesso non mi resta che inviarti un caro affettuoso saluto da

Riccarda

>> “Strategie per avere un orto produttivo anche se sei un principiante” <<

>> “Uno Spazio lungo e stretto, più che un problema un vantaggio” <<

Comments (0)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *