Coltivare erbe aromatiche come unire i pregi con la bellezza

erbe aromatiche in giardinoColtivare  le erbe aromatiche significa combinare la produttività delle piante aromatiche che in genere vengono  piantate nell’orto con il piacere di un giardino fiorito.

Coltivare le erbe aromatiche ti donerà un risultato decorativo, eccellente per profumo e sapore e non ultimo anche poco costoso da produrre.

Vale  la pena di coltivare le  erbe aromatiche anche solo  per poter sentire il loro profumo: dal profumo intenso del timo alla dolce fragranza della camomilla al particolare sentore di anice del finocchio selvatico non c’è che l’imbarazzo della scelta.

La loro fragranza non è irresistibile solo per gli umani infatti attira api, farfalle e altri insetti che rendono il giardino non solo statico ma anche pieno di ronzii e di bellezze alate.

Quindi non esitare e pianta queste utili e decorative piante aromatiche e se non hai del terreno poco importa mettile in vasi in terrazzo o vicino alla tua cucina saranno più a portata di mano e potrai godere con più facilità della loro bellezza e del loro profumo.

 

Coltivare le erbe aromatiche per usi casalinghi

Le erbe aromatiche sono ampiamente disponibili e non è difficile acquistarle.

Tuttavia quelle che compri non avranno mai l’intenso profumo e gusto di quelle che hai raccolto nel tuo terreno o sul tuo balcone.

Puoi farle seccare per creare delle composizioni che profumate e vistose  desteranno ammirazione durante il periodo invernale oppure puoi fare delle miscele con le loro parti odorose e creare dei sacchettini molto utili per  profumare la casa e il vestiario.

Un tempo non mancavano negli armadi, dove ben pulita e stirata si conservava la biancheria, graziosi sacchettini formati con i fiori della  lavanda che davano un profumo fresco e una sensazione di pulito alla biancheria stessa.

Inoltre questi  sacchettini formati non solo con i fiori della lavanda ma anche con altri tipi di erbe odorose, con il loro profumo gradevole per noi ma sgradito agli insetti, specie le tarme,  tengono questi animaletti lontano da biancheria e vestiti.

Ciotole con erbe essiccate e profumate messe negli ambienti di casa donano un discreto e gradito profumo ed eliminano la sensazione di fumo in misura più discreta di quanto non facciano i deodoranti sintetici che  possono essere mal tollerati per la loro forte fragranza che non è naturale.

Solo per impiegare  queste piante aromatiche come gradevoli profumi per la casa varrebbe  la pena di coltivare le erbe aromatiche.

Ma le erbe aromatiche  danno molto di più che un gradevole e utile profumo.

Appartengono a quella categoria di vegetali che sono stati donati all’umanità perché la sollevassero dai suoi malanni, la inebriassero con il loro profumo e la deliziassero con il loro  sapore.

 

Coltivare le erbe aromatiche per la cucina

rosmarino basilico timoLe erbe aromatiche hanno  la capacità di trasformare un semplice piatto in una deliziosa pietanza.

Uno fra tanti: mozzarella freschissima, pomodoro dell’orto e foglie di basilico appena raccolto, un pizzico di sale,  un filo di olio extravergine d’oliva e…in bocca!

Questa famosa vivanda ha il gusto e la freschezza dell’estate ma cosa sarebbe questo gustoso e famoso piatto senza il profumo e il sapore del basilico?

Inoltre molte piante aromatiche sono digestive e servono a rendere più digeribili sughi e carni grasse.

Non puoi coltivare le erbe aromatiche e non piantare salvia e rosmarino che con la loro azione fortemente digestiva aiutano  lo stomaco dando una sensazione di leggerezza anche dopo un pasto pesante.

Poi vi sono quelle piante aromatiche che non possono mancare nei dolci ai quali danno un profumo e un sapore caratteristico come per esempio i semi dell’anice.

Alcuni appassionati non possono fare a meno di coltivare le erbe aromatiche per ricavarne liquori profumati e ottimi sia come gusto che come proprietà.

Parecchi digestivi hanno come ingrediente principale piante aromatiche uno fra tutti è il liquore al ginepro che unisce all’alcool e allo zucchero le bacche del ginepro ed è un portentoso digestivo.

Che dire poi delle tisane che hanno ben altro profumo e gusto se preparate con piante aromatiche coltivate da te.

Varrebbe la pena di coltivare le erbe aromatiche solo per gustare e sentire il profumo di corroboranti tisane e infusi che sono così utili sia nella stagione calda come graditi  calmanti, per esempio gli infusi a base di melissa, ma soprattutto nella stagione fredda perché sono parecchie le piante aromatiche che contrastano i colpi di freddo tipici della brutta stagione.

Una fra tutte è il timo pianta aromatica dalle spiccate proprietà antisettiche.

Inoltre alcune piante aromatiche che ti consiglio di coltivare sono un’ottima alternativa alle bevande dolci e gassate che troppo spesso si consumano nella bella stagione.

Ne cito una sola la menta,  che non può mancare  se vuoi coltivare le  erbe aromatiche, per i suoi tanti usi e la sua bontà in fresche bevande estive.

Ma non finisce qui infatti  si possono usare i fiori o i rametti di certe piante aromatiche per decorare i piatti.

Per esempio le foglioline del prezzemolo riccio forniscono una graziosa decorazione nei piatti di carne e cosa sarebbe un arrosto senza i rametti della salvia e del rosmarino?

Per quanto riguarda i fiori stanno molto bene come decorazione i fiorellini azzurri della borragine ma anche quelli dell’erba cipollina possono essere usati come decorazione per un’insalata estiva.

 

Coltivare le erbe aromatiche come aiuto per la tua bellezza

foglie di salviaMolte piante aromatiche hanno benefici effetti  sulla pelle e sui capelli e anche nell’industria cosmetica sono impiegate nei prodotti di bellezza.

Per esempio la salvia non è solo una pianta aromatica fortemente digestiva ma può aiutare per quanto riguarda la pulizia dei denti.

Infatti strofinare qualche fogliolina di salvia sui  denti è un modo popolare per pulirli e sbiancarli.

Nell’industria cosmetica questa utile pianta rientra nella composizione di saponi, creme, lozioni e dentifrici.

Per un bagno balsamico rilassante e profumato metti nell’acqua calda della vasca una bella manciata di fiori di lavanda racchiusi in un sacchettino di tela.

Questa pianta aromatica non può mancare se decidi di coltivare le erbe aromatiche perché non  solo è un’utile pianta aromatica ma ha anche una fioritura profumata e molto ornamentale.

Tuttavia sono gli oli essenziali che più di tutti possiedono le proprietà delle piante aromatiche ma essendo rimedi forti vanno usati con cautela e chiedendo ad uno specialista che saprà consigliarti per il meglio.

Ve ne sono di ottimi per le impurità e la cura della pelle mentre altri sono particolarmente adatti per la bellezza dei capelli.

 

Conclusioni

prezzemolo riccioColtivare le erbe aromatiche come avrai potuto notare in questo post è utile e interessante.

Inoltre faranno bella figura anche in giardino o nei vasi non solo per la loro fioritura, molte hanno una fioritura bella e appariscente come per esempio la lavanda, ma anche per il fogliame.

Infatti alcune piante aromatiche hanno un fogliame che in certe varietà si presenta differentemente variegato per esempio è il caso della salvia che ha foglie variamente screziate e seconda delle differenti varietà.

Anche il basilico non scherza con le sue cultivar a foglie scure, di un bordeaux scurissimo che risalta contro il verde della vegetazione, e diviene molto ornamentale.

Peccato che il basilico sia una di quelle piante annuali che ci lascia durante la brutta stagione mentre invece la salvia che è  sempreverde è ornamentale tutto l’anno.

Non posso far passare sotto silenzio la bellezza delle foglioline del prezzemolo riccio che se vuoi coltivare le erbe aromatiche ma hai poco spazio può tranquillamente crescere rigoglioso anche in un vaso non troppo capiente.

Mi fermo qui ma potrei farti molti altri esempi sul valore ornamentale delle piante aromatiche.

Inoltre sono piante rustiche che richiedono poche cure quindi questo è un altro buon motivo per coltivare le erbe aromatiche se sei un principiante che da poco si è avvicinato alle coltivazioni.

Potrei aggiungere altre considerazioni sulla utilità di queste piante e sull’importanza della loro coltivazione.

Tuttavia ritengo che per il momento bastino queste riflessioni che spero ti abbiano invogliato a iniziare a coltivare le erbe aromatiche.

A questo punto non mi resta che inviarti

Un dolce affettuoso saluto da

 

Comments (2)

  1. Maria Rossini 10 ottobre 2013
  2. Simona Artifoni 11 marzo 2014

Leave a Reply