Coltivare erbe aromatiche in casa: la luce è indispensabile

Coltivare erbe aromatiche in casa: quanti appassionati che possiedono solo un appartamento pensano che salvia in vasocoltivare piante aromatiche in casa sia solo un sogno?

Invece ti mostrerò che con determinati accorgimenti è possibile coltivare erbe aromatiche in casa con soddisfazione.

Vediamo di che cosa hanno bisogno le piante aromatiche, ma più in generale tutte le piante, per crescere rigogliose e svilupparsi al meglio se sono costrette a vivere nello spazio ristretto di un appartamento .

 

Premessa

Per crescere e per svilupparsi nel modo migliore  tutte le piante, le piante aromatiche non fanno eccezione, hanno necessità di aria, acqua, calore, nutrimento e luce.

Per coltivare le  erbe aromatiche in casa con successo è  indispensabile  che ci sia la giusta luminosità.

La luce dà a tutte le piante l’energia necessaria per svolgere  un processo chimico, indispensabile per la loro esistenza, chiamato fotosintesi clorofilliana.

Questo processo consiste nel trasformare l’anidride carbonica e l’idrogeno in zuccheri, cioè in sostanze ricche di nutrimento, indispensabili per la pianta.

Se l’ambiente nel quale sono costrette a vivere non è fornito di sufficiente luminosità le piante soffrono  potendo svolgere solo parzialmente la fotosintesi clorofilliana.

Quindi emettono rametti deboli, foglie piccole e anemiche e in molti casi steli deboli di un verde sbiadito che si allungano per cercare la luce.

In questo caso si dice che le piante “filino” e questo fenomeno è sempre  indice di sofferenza per la pianta.

 

Coltivare le erbe aromatiche in casa: il problema della luce

Il problema della mancanza di luce, che ho evidenziato più sopra, diventa più sentito nel caso delle piante aromatiche.

Coltivare erbe aromatiche in casa diventa difficoltoso proprio perché molte piante aromatiche hanno necessità di una quantità di luce maggiore rispetto a molti altri vegetali.

Vediamo adesso quanta luce in generale occorre alle piante per crescere rigogliose.

All’aria aperta durante una giornata di sole l’intensità della luce può arrivare sino a 120.000 lux.

Nel nostro clima continentale  in una giornata invernale , se c’è sole, in appartamento si scende a 5.000-6.000 lux.

Se poi il cielo dovesse risultare coperto questo dato, calcolato in casa,  può scendere sino a 600 lux del tutto insufficiente per chi vuole coltivare erbe aromatiche in casa.

Non bisogna dimenticare poi che la luce è più debole nelle ore del primo mattino e del tardo pomeriggio.

Da studi ed esperienze fatte si sa che la maggior parte delle piante ha bisogno di almeno 1000 lux per 12 ore al giorno.

Se vuoi coltivare le erbe aromatiche in casa ti serviranno circa 1500 lux al giorno.

Spesso questa luminosità non è presente nelle abitazioni nel periodo invernale.

Dunque, come puoi   agire per coltivare le erbe aromatiche in casa e averle sempre sane e rigogliose?

Ogni guaio ha sempre il suo rimedio e anche il problema della scarsità di luce può essere risolto con facilità.

Innanzitutto se vuoi fare le cose per bene procurati un luxmetro che misura l’intensità luminosa.

Poi colloca le tue piante aromatiche vicino ad una finestra volta a sud nel luogo più luminoso della casa.

basilico in vasoSe noti che la quantità di luce è insufficiente per le  loro esigenze,  perché l’hai misurata o perché hai notato fenomeni di sofferenza nella pianta stessa come foglie piccole, rametti e foglie pallide o troppo allungate e deboli, allora corri ai ripari.

Puoi comprare una lampada studiata apposta per arginare questo fenomeno della scarsa luminosità.

Vi sono lampade che sono state create per sostituire la luce solare e assicurare alle piante in difficoltà, per la scarsità di luce, la salute e una normale crescita.

Questo è tanto più valido se vuoi coltivare le erbe aromatiche in casa per la notevole quantità di luce di cui abbisognano.

Ti consiglio le lampade fluorescenti che hanno una  forma tubolare e raggiungono intensità luminose comprese fra i 5000 e i 10.000 lux.

Lampade fluorescenti con un buon spettro luminoso sono facilmente reperibili nei negozi di acquari.

Questo tipo di lampade sono  le migliori se vuoi coltivare le erbe aromatiche in casa perché offrono due importanti vantaggi: il primo è che non  consumano molto, il secondo è che scaldano poco e questo è indispensabile se non vuoi sprecare luminosità.

Infatti più la lampada scalda più dovrà essere tenuta lontana dalla pianta e quindi sarà minore la luce fornita.

Queste lampade potrai tenerle tranquillamente a 10-15 cm dalle  piante più alte.

Dato che anche loro scaldano, anche se poco, e normalmente in casa la temperatura è sui 20°, sotto la lampada fluorescente la temperatura sarà di circa 24-27° C. ottima per la crescita e  la coltivazione delle erbe aromatiche in casa.

Tieni presente che le piante aromatiche con foglie  variegate richiedono più luce delle altre perché posseggono una superficie fotosintetica più ridotta.

 

Altri utili accorgimenti per coltivare le erbe aromatiche in casa

Per prima cosa scegli il luogo dove vuoi coltivare le tue piante aromatiche e posizionale vicine ad una finestra in modo che la luce naturale integri l’eventuale luce artificiale della lampada fluorescente.

Inoltre considera che l’intensità delle radiazioni luminose è differente da zona a zona.

Per esempio le località montane hanno una luce più intensa rispetto a quelle che si trovano in pianura, mentre le zone situate in prossimità di grandi città o di centri industriali hanno una luminosità meno intensa a causa del pulviscolo presente nell’aria.

Tieni presente che è proprio grazie all’intensità della luce che i colori delle foglie e dei fiori sono più brillanti e il gusto delle foglie e dei frutti risulta più  accentuato.

Questo è tanto più vero nelle piante aromatiche coltivate in casa soprattutto per il sapore delle loro profumate foglioline.

Un accorgimento: mettile  vicine perché le piante tutte unite creano un microclima più adatto alla loro crescita di quando sono solitarie o posizionate in posti diversi.

Le piante aromatiche non vogliono troppa umidità nell’aria quindi fa attenzione se le posizioni in cucina al vapore che si sprigiona dalle pentole.

Naturalmente non collocarle vicino ai fornelli,   vanno posizionate lontano da fonti di calore.

La stanza deve essere ben ventilata, quindi nelle  ore più calde apri la finestra per cambiare aria, ma abbi l’accortezza di trasferire altrove i tuoi esemplari verdi che altrimenti passerebbero da un ambiente tiepido a uno freddo con deleterie conseguenze.

Le piante aromatiche non abbisognano di molta acqua.

Se vuoi coltivare le erbe aromatiche in casa sii avara con le innaffiature anche perché durante i mesi invernali la loro crescita rallenta.

 

I vantaggi di coltivare le erbe aromatiche in casa

rosmarino in vasoLa maggior parte delle piante aromatiche sono di piccole dimensioni e richiedono poco spazio come il prezzemolo, il timo o il basilico.

Se invece, come accade per salvia e rosmarino, diventano con l’andare del tempo grossi cespugli ti consiglio di prendere esemplari giovani e di darli via quando le dimensioni non ti consentono più di tenerli.

In ogni caso coltivare erbe aromatiche in casa significa avere sempre a disposizione una fonte vitale di aromi e sapori.

Alcune di loro sono piante perenni di volume contenuto, come la menta e il timo, quindi una volta acquistato il tuo esemplare questo ti darà soddisfazioni per molti anni.

Le piante aromatiche sono piante poco costose, alla portata di tutte le tasche, a meno che non  tu voglia prendere esemplari particolari o rari che possono raggiungere cifre più alte.

Sono piante rustiche che si ammalano difficilmente tuttavia se sono  in casa occorre fare più attenzione.

Se c’è troppo secco possono venire attaccate dal ragnetto rosso, se invece l’umidità è eccessiva  occhio alle malattie fungine come l’oidio.

Il loro profumo e il loro portamento le rendono piante appariscenti e ornamentali.

Offrono profumi, forme e colori che illuminano lo spazio e lo rendono gradevole.

 

Un esempio ben riuscito di coltivazione di erbe aromatiche in casa

Voglio illustrarti un’ottima idea per coltivare le erbe aromatiche in casa e farne un punto focale del tuo soggiorno come ha fatto un mio amico appassionato di queste piante.

Le tiene in casa durante la brutta stagione per poi rimetterle in terrazza appena l’aria si fa più mite.

Innanzitutto  ha costruito, è amante del fai da te, una piattaforma in legno munita di rotelle   facilmente spostabile.

Sopra questa piattaforma ha collocato  tutta una serie di piante aromatiche che vanno dalla salvia al rosmarino, dal peperoncino al prezzemolo, dal basilico e al timo.

Alcuni esemplari sono variegati e così ha aumentato la bellezza ornamentale delle sue aromatiche.

Le piante,durante la bella stagione, prosperano in un punto assolato del suo terrazzo situato in una zona periferica di Bologna.

Appena le temperature cominciano a farsi più fresche la piattaforma con le piante viene collocata contro un muro poi dopo una quindicina di giorni è ritirata in casa.

Viene messa di fronte alla porta finestra del soggiorno, che devo dire, è in una posizione molto luminosa.

Nelle giornate più buie una lampada fluorescente aiuta le piante aromatiche a passare al meglio il grigio periodo invernale.

Coltivare le piante aromatiche in casa diventa  in questo modo non solo utile ma costituisce anche un bell’ornamento che molti gli lodano.

Se poi vuole un gradevole profumo in  appartamento non gli resta che accarezzare un po’ bruscamente le foglie del suo rosmarino, oramai un bel cespuglio piuttosto grande, che subito rilascia un gradevolissimo aroma.

Altro che deodoranti sintetici in casa!

Io l’idea te l’ho lanciata tuttavia per amore di verità aggiungo che occorre un certo spazio per sistemare   al meglio la piattaforma e naturalmente il numero delle piante non deve essere troppo ridotto.

Se poi vuoi coltivare una spezia che ti donerà un saporito condimento, indispensabile per arricchire tanti piatti della tua cucina, e ti permetterà anche di tingere le stoffe, puoi coltivare lo zafferano che cresce rigoglioso anche in vaso.

Se vuoi saperne di più clicca qui sotto questo banner.

 

banner opera zafferano copia

 Conclusioni

Spero che questo mio articolo ti abbia dato alcuni spunti di riflessione e nozioni utili per coltivare le erbe aromatiche in casa.

In ogni caso ti consiglio di provare, dapprima con qualche erba facile e non molto ingombrante come il  prezzemolo o il basilico.

Poi  vedrai che con l’andare  del tempo vorrai aumentare questa tua collezione tanto utile quanto profumata e bella.

Adesso non mi resta che inviarti

Un dolce e affettuoso saluto da

 

 

 

Leave a Reply