Aromatiche in vaso: come avere piante aromatiche sempre a disposizione per la tua cucina

basilico e prezzemolo in vasoLe piante aromatiche servono  soprattutto per insaporire i cibi in cucina ed è molto comodo avere aromatiche in vaso.

Quante volte ti sarà capitato di aver avuto bisogno urgentemente di una certa erba aromatica e di ricordarti con stizza di averla piantata nell’orto quindi lontano dalla cucina.

Naturalmente quando  succedono queste cose si ha sempre tanta fretta o peggio il cielo ti è nemico e scende una pioggia fitta.

Mettersi addosso qualcosa di fortuna per ripararsi dalla pioggia, scendere nell’orto, ricercare fra le piante aromatiche quella che ti serve, raccoglierla  e poi ritornare al riparo in casa è certamente un disagio non da poco.

Quando succedeva a me rientravo in casa tutta bagnata e per non prendermi un raffreddore dovevo anche asciugarmi….

Un giorno ho detto basta a questi disagi.

Avrei  piantato le aromatiche in vaso per lo meno avrei sistemato vicino alla mia cucina quelle che impiego  più frequentemente.

Da allora è passato molto tempo e devo dire che mettendo le aromatiche in vaso ho ottenuto più di un vantaggio. Quindi questa è una pratica che mi sento di consigliarti con tranquillità sicura che ti sarà di grande comodità.

Anche se hai un orto o del terreno dove le tue piante aromatiche crescono rigogliose piantarne alcuni esemplari in vaso presenta indubbiamente più di un vantaggio che volentieri passo ad illustrarti qui.

 

Vantaggi del piantare le aromatiche in vaso.

Il primo vantaggio l’ho già detto più sopra: sono subito a portata di mano quando ti occorrono.

Non hai più il disagio di cercarle sotto la pioggia quando piove oppure con una pila quando fa buio e a me è successo anche questoJ

Un altro indubbio vantaggio è che le aromatiche in vaso  possono essere  osservate più facilmente e ti accorgi quindi subito se c’è qualche cosa che non va per esempio se le loro foglie ingialliscono oppure se bisogna cimarle per non farle andare in fiore.

Un ulteriore vantaggio è che durante la brutta stagione molte di loro puoi ripararle dalle intemperie e dal gelo.

Puoi addossarle  contro un muro o avvolgerle in una protezione, tipo un velo di tessuto non tessuto, e quindi puoi anche in inverno servirti delle loro aromatiche foglie.

Inoltre alcune di loro in vaso fanno non solo una bella figura ma servono a tenere lontani gli insetti molesti zanzare in primis.

Voglio citare qui solo due fra le piante aromatiche più comuni il basilico e la lavanda che con il loro profumo così gradito alle persone costituiscono un vero repellente per le zanzare.

Fra le tue aromatiche in vaso non manchino in due grandi contenitori due bei cespugli di lavanda che collocati in posizione strategica vicino alla zona di relax all’aperto terranno lontani in estate gli insetti molesti.

Per tutti questi motivi piantare in vasi da collocarsi vicino alla cucina le piante aromatiche più comuni è davvero una pratica irrinunciabile

Ti passo adesso un elenco delle piante aromatiche che secondo me non possono mancare nella tua collezione di   aromatiche in vaso.

 

Le più comuni piante aromatiche da piantare in contenitore

rosmarino in vasoLa prima è senza dubbio il rosmarino che rivaleggia con la salvia per la sua utilità in cucina.

Il rosmarino vuole un recipiente capiente, col tempo diventa un cespuglio alto e di notevole volume, ottimo drenaggio del vaso e soprattutto sole e calore per svilupparsi al meglio.

E’ un sempreverde rustico e i suoi odorosi rametti sono irrinunciabili in cucina perché entrano in molte ricette.

Servono infatti per insaporire le carni specialmente gli arrosti ma sono molto usati anche nei sughi, nelle marinate e con le verdure.

Il rosmarino è apprezzato anche per le sue proprietà stomachiche, stimolanti e soprattutto digestive.

Perché il tuo rosmarino sia sempre folto e rigoglioso bagnalo poco e solo quando il terreno è completamente asciutto, cimalo spesso perché non si spogli alla base e   proteggilo durante il periodo invernale addossandolo a un muro e coprendo pianta e vaso con un velo di tessuto non tessuto che lascia passare aria e luce pur proteggendo  dal gelo.

Il rosmarino è pianta sempreverde e longeva se metterai in pratica questi semplici consigli potrai avere per lunghi anni un folto e rigoglioso cespuglio di rosmarino.

E’ fra le aromatiche in vaso una di quelle che non può mancare vicino alla  tua cucina.

Un’altra aromatica che devi avere nella tua collezione di aromatiche in vaso è la salvia.

Fra le  piante aromatiche è una delle più popolari.

Non esiste orto o angolo delle aromatiche che non abbia   questa aromatica rustica, sempreverde che va a braccetto con il rosmarino.

Come il suo compagno, il rosmarino, vuole un vaso capiente sole e calore per sviluppare al meglio le sue foglie grigie e pelosette.

Addossala contro un muro perché possa beneficiare del suo calore e della sua protezione, innaffiala poco e proteggila con un velo di tessuto non tessuto durante il periodo invernale.

Questo è tutto quanto  ti occorre sapere e mettere in pratica per avere sempre un cespuglio di salvia folto e sano.

Le varietà di salvia sono davvero tante alcune solo ornamentali altre belle e utili come quelle a foglie variegate ugualmente adatte ad insaporire i cibi in cucina.

Se vuoi mettere in mostra il tuo cespuglio di salvia scegli una di queste varietà che non mancherà di stupire per la sua bellezza chi avrà la fortuna di poterla ammirare.

Se poi vuoi approfondire ti metto un link dove ho parlato delle piante in vaso soffermandomi su diverse varietà di salvia.

Link

Piante aromatiche in vaso: molte non sfigurano tra le piante ornamentali

Un’altra pianta che sta benissimo fra le aromatiche in vaso è il timo.

Rustica, profumata, ottima per insaporire carni e zuppe ma anche verdure e pesce sarebbe un vero peccato non riservarle un vaso e tenerla vicino alla tua cucina sempre a portata di mano.

Come le altre piante aromatiche precedenti vuole caldo e sole, ottimo drenaggio del vaso e annaffiature scarse.

Fra le altre cose ha anche il vantaggio di essere un’aromatica contenuta che non prende troppo spazio quindi anche in un vaso medio prospera.

Siccome è un cespuglietto basso e minuto   facilmente in piena terra viene sommerso dalle erbacce quindi questa aromatica sta  bene in vaso dove le erbacce non la soffocano.

Addossata ad un muro e con una protezione invernale ti donerà le sue aromatiche foglioline tutto l’anno.

Altre due aromatiche in vaso che non possono mancare vicino alla tua cucina sono il prezzemolo e il basilico.

Inizio dal prezzemolo ingrediente indispensabile in cucina dove entra da protagonista in molte ricette: dal pesce bollito alle farciture, dalle minestre alla celebre salsa verde che accompagna le carni bollite.

Non si può fare a meno delle sue verdi e aromatiche foglie e se manca è difficilmente sostituibile.

E’ una pianticella erbacea biennale, il primo anno si sviluppa e nel secondo anno fiorisce e va a seme.

Viene coltivata quasi sempre come annuale e preferisce clima mite anche d’inverno pur adattandosi a brevi gelate.

Vuole terreno fertile e soffice, ombra intensa, soffre al sole diretto, quindi è meglio collocare il suo vaso sotto la chioma leggera di una pianta più grande.

Il prezzemolo conviene cimarlo spesso perché emetta sempre giovani, tenere e aromatiche foglioline.

Fra le aromatiche in vaso il prezzemolo è una di quelle piante aromatiche che  vogliono un contenitore non molto grande e stanno bene un po’ ovunque.

Le annaffiature siano abbastanza frequenti questa aromatica erbacea soffre la siccità.

Se poi ne vuoi una varietà ornamentale prendi il prezzemolo riccio molto vistoso con le sue foglioline tutte arricciate ma ugualmente utile e   profumato.

basilico greco in vasoPassiamo adesso all’ultima aromatica di questa carrellata di aromatiche in vaso: il basilico.

Il basilico è l’aromatica estiva per eccellenza.

Chi non ha mai gustato  il pesto al basilico così buono con la pasta fresca tipo trofie o trenette in puro stile genovese?

C’è persino una varietà di basilico   con le foglie più verdi e con il profumo più intenso detta appunto “genovese”

Ti posso dire però che questa varietà coltivata al di fuori del suo luogo d’origine perde un po’  del suo intenso profumo.

Secondo me è l’aria di mare, è lo iodio e le altre particelle che vengono dal mare ligure che rendono questa varietà di basilico così carica di aroma.

Insomma se vuoi gustare delle vere trenette al pesto così come da tradizione ti consiglio di gustarle in uno dei tanti ristorantini che numerosi puoi trovare lungo tutta la riviera ligure.

Assaggerai dei sapori intensi e antichi che ti appagheranno completamente e che difficilmente potrai dimenticare.

Ritornando alla pianta di basilico è bene metterne più di una, collocare il contenitore al sole ma non fare mancare l’acqua perché questa pianta aromatica soffre la siccità che fa afflosciare i suoi teneri steli.

Togli le infiorescenze che sfruttano la pianta rendendola legnosa e cimala spesso perché emetta tenere e nuove foglioline aromatiche per tutta la durata della bella stagione.

Il basilico è pianta annuale quindi ai primi freddi perde le sue foglie e muore.

Alcuni appassionati l’hanno ritirata in veranda riscaldata per poter raccogliere anche d’inverno le sue fresche foglie ma non sempre questa operazione di salvataggio riesce.

Il basilico è amico del sole e dell’estate e quando il sole si allontana e il freddo comincia a farsi sentire anche la pianta si “assenta” per ripresentarsi in primavera sotto forma di tenere e giovani piantine.

Quindi fra le aromatiche in vaso è una di quelle che non è disponibile tutto l’anno per lo meno non sotto forma  di foglie appena colte.

Se poi vuoi una varietà di basilico aromatica e ornamentale prendi il basilico greco o basilico a palla che forma con le sue finissime foglioline una palla profumatissima e molto ornamentale particolarmente adatta ad essere coltivata in vaso.

Le varietà di basilico sono davvero tante alcune hanno una colorazione scura sul rossastro altre hanno invece delle foglie di un colore verde brillante.

Insomma non faticherai a trovare la tua preferita che non solo spiccherà fra le tue aromatiche in vaso ma ti fornirà abbondanti, fresche e profumate foglioline per la tua cucina.

 

Conclusione

Molto ci sarebbe ancora da dire sulle aromatiche in vaso avendo io qui citato solo le più comuni quelle che non possono mancare nel corredo culinario di un cuoco che si rispetti.

Spero di averti convinto nel piantare vicino alla tua cucina le aromatiche in vaso non solo per tua comodità ma anche per  annusare il loro piacevole profumo e osservare la loro bellezza.

Da quando anch’io mi sono decisa e ho collocato numerosi contenitori con le piante aromatiche che uso maggiormente vicino alla porta della mia cucina mi sono trovata così bene che mi sono rammaricata di non aver preso prima questa giusta decisione.

Ti invito perciò, se già non l’hai fatto,  a cominciare a collocare non lontano dalla tua cucina dei vasi con le piante aromatiche che preferisci.

Subito ne apprezzerai l’utilità e la comodità e ti troverai contenta.

A questo punto non mi resta che inviarti

Un dolce affettuoso saluto da

 

Leave a Reply